torna indietro vai avanti vai avanti
     
La conoscenza dei ritmi e dei cicli della natura si è perfezionata nel tempo con l'osservazione: ogni stagione ci porta cose nuove, ogni giorno insegna e ci fa capire.
Abbiamo imparato a metterci in ascolto per cogliere le sottili differenze esistenti in natura, abbiamo imparato a preservare la sincerità del carattere dell’uva nell’espressione del suo luogo d’origine.
La nostra gestualità agricola si eleva così a creatività: abbiamo il compito e il privilegio di alzarci ogni mattino e di essere liberi di lavorare assecondando il messaggio che la terra ci vuole dare in quel momento.
Lavoriamo fra le montagne coltivando principalmente Teroldego e Pinot Grigio nei suoli alluvionali del Campo Rotaliano, Nosiola e Manzoni Bianco sulle colline argilloso-calcaree di Cognola.
Foradori è certificata Demeter e ICEA dal 2009.

Raccogliamo le uve di 28 ettari di vigna – il 75% a Teroldego, il 15% a Manzoni Bianco, il 5% a Nosiola e il 5% a Pinot Grigio - per produrre in media 160.000 bottiglie ogni anno: 90.000 di Foradori, 20.000 di Granato, 20.000 di Fontanasanta Manzoni Bianco, 8.000 di Fontanasanta Nosiola, 8.000 di Fuoripista Pinot Grigio e 10.000 per ciascuno dei vigneti Sgarzon e Morei. 



Azienda
  • Alessandro

  • in vigna a Mezzolombardo
  • Loris

  • in vigna a Fontanasanta
  • Elena

  • in vigna
  • Sakip

  • in vigna a Fontanasanta
  • Remo

  • in vigna
  • Andrea

  • in vigna
  • Lorenzo

  • in cantina
  • Martin

  • in cantina
 
ita | eng