Rassegna Stampa

9 Gennaio 2017

Bibenda 2017

La grande guida digitale ai 25.000 vini eccellenti d’Italia di 1.900 aziende vinicole, ai migliori 1.900 ristoranti, ai 750 oli di qualità, alle 50 fantastiche grappe.

 Quella filosofia che affida alla metodica cura del vigneto e alla sintonia con tutte le forme di vita in esso presenti, il punto chiave per la ricerca delle qualità e della trasparenza d’espressione trova nell’azienda di Elisabetta Foradori un emblematico rappresentante. Lei e pochi altri sono gli autori di quella che è luna “seconda vita del Teroldego, con una produzione che lo vede protagonista – pur se svincolato dai disciplinari di produzione della Doc – e sempre interpretato in una chiave unica: un alchemico equilibrio tra ricchezza organolettica, bevibilità e carisma. Qui sotto le impressioni di una gamma che non è frutto di una tendenza destinata a dissolversi come un semplice passaggio di moda, ma il premio per un serrato lavoro, fatto di migliori e produttive e di una filosofia categoricamente sostenibile e poco disposta ai compromessi commerciali. 

Granato 2013 – 5 grappoli
Veste tra il rubino e il porpora. Corredo olfattivo diretto e articolato, disposto su note di pot-pourri, anguria, cacao, frutti di rovo a bacca nera, muschio e vaghe idee empireumatiche di gomma bruciata. All’assaggio vanta una struttura compatta, tannini tosti e buona freschezza; credenziali che gli permetteranno di viaggiare indisturbato per molti anni. Vinificazione e maturazione in botte grande.
Abbinamento: Spezzatino di camoscio e funghi   

Sgarzon 2014 – 4 grappoli
Rubino-porpora. Olfatto disposto su note di pot-pourri, china, grafite, frutti di rovo, viola e sottobosco. Attacco carnoso, seducente, poi tannini dirompenti ed eco minerale-fruttata siglano l’epilogo. Vinificazione e maturazione in anfore da 420 litri.
Abbinamento: Maialino porchettato

Morei 2014 – 4 grappoli
Purpureo. Chiaroscuro aromatico intenso e ben delineato: cassis, more, pot-pourri, liquirizia e sottobosco. L’assaggio svela consistenza ed equilibrio, tannini di ottima levatura e freschezza rinvigorente. Vinificazione e sosta in anfore da 420 litri per 14 mesi, di cui 8 sulle bucce.
Abbinamento: Polenta con quaglie  

Foradori 2014 – 4 grappoli
Color porpora. Evoca mirtilli e more in confettura, liquirizia, rosa e una tenue indole speziata. Sorso fresco e scorrevole, pure se dotato di notevole consistenza fruttata e di tannini fitti ma di ottima levatura. Maturazione affidata a vasche di cemento e botti grandi.
Abbinamento: Spezzatino di carne con cipolle     

Nosiola Fontanasanta 2014– 4 grappoli
Paglierino con nuance oro. Schiude un originale ventaglio di ananas, bergamotto, pino mugo, incenso e ancora toni salmastri. Approccio deflagrante, sapido e consistente, ritmato da incessanti percezioni agrumate, resinose e salmastre. Vinificazione e sosta in anfore da 420 litri per 14 mesi, di cui 8 sulle bucce.
Abbinamento: Salmone glassato al miele  

Manzoni Bianco Fontanasanta 2014– 4 grappoli
Oro chiaro. Frutta a polpa gialla, susina, agrumi canditi, mimosa e sali minerali al naso. Sorso di buon corpo, bilanciato, con immancabili guizzi acido-sapidi a dilatare la persistenza. Fermentazione in cemento sulle bucce, seguono 12 mesi in botti acacia da 20hl.
Abbinamento: Rombo in crosta di patate  

Fuoripista 2014 – 4 grappoli
Oro con nuance rame. Naso impostato su note di pera matura fiori, bastoncino di liquirizia e minerali. Dal calore alcolico contenuto, sapido, simmetrico, ricalca lo spartito aromatico. Anfore.
Abbinamento: Polpette di vitello in umido

Produttore: Foradori
Enologo: Elisabetta Foradori

 

 

torna alla rassegna <
torna alla rassegna < 1483700619immagine.jpg
ita | eng