Rassegna Stampa

5 Marzo 2007

Duemilavini 2007 - Il Libro Guida ai Vini d’Italia e ai Ristoranti Cantine d’Attrazione

Associazione Italiana Sommelier 

 

FORADORI

 

Quello che è l’emblema del teroldego torna da essere scortato dai fratelli minori targati Foradori, il Teroldego base, se così si può definire un’etichetta tutta pregio e convenienza prodotta in volumi così abbondanti, e il Myrto, bianco fascinoso e caratteriale. Intanto si fa sempre più consistente il progetto toscano Ampeleia che Elisabetta Fortori, oscar del Vino 2006 nella categoria Miglior Produttore, ha intrapreso in terra di toscana con due amici-soci;: ne nasce un vino di gran classe che abbiamo avuto il privilegio di degustare e che promette un futuro luminosissimo.

Granato 2004 – 5 grappoli

Appare impenetrabile, fino all’orlo purpureo. Inondante il profumo delle viole, che si apre poi a frutti di bosco, cacao, un lieve soffio di anice, caffè in polvere, cenere; più che una sfilata un insieme compatto e coeso che vive di freschi respiri. Seta frusciante all’assaggio, il tannino ha trama pregiata, e unito a freschezza corroborante e calibrata sapidità garantisce la perfetta proporzione che pare misurata al calibro; appaga dettagliatamente ad ogni sorso, lasciando il desiderio di ripetere l’esperienza. Lascia un vivo ricordo dai toni appena ammandorlati. 18 mesi in barrique, nuove per i 50 &. Lonza di maiale al ginepro.

Myrto 2004 – 4 grappoli

Quadro di gran respiro, ricco di iridescenti sfaccettature ad alta definizione; susina e pera, erbe aromatiche, mimosa, pietra e mughetto, costellati da tocchi fumé che si riaffacciano al gusto. Sfoggia sostanza di soffice materia, con stuzzicanti slanci dettai da viva freschezza e minerale sapidità a segnare una traccia tersa che abbandona la scena pigramente. 8 mesi in barrique. Salmone fresco con salsa di pistacchi.

Teroldego Rotaliano 2004 – 4 grappoli

Naso raffinato che invita ad indagare; subito frutta fresca, lamponi, mirtilli, fragoline, poi violetta, humus, noce moscata e un tocco di fumé. Fresco e saporito, appena sapido e morbido al punto giusto, largamente fruttato e piacevolmente amarognolo in fondo. Semplicemente buono! 12 mesi in barrique usate. Oca bollita con confettura di rosa canina.

torna alla rassegna <
torna alla rassegna < duemilavini 2007 2.jpg
1319741039web - copertina.jpg
ita | eng