Rassegna Stampa

8 Ottobre 2011

La Stampa, sabato 8 ottobre 2011 - Società

Le storie

Le donne

“Laurea e fiuto: così siamo diventate perfette vignaiole”

Le quote rosa nel mondo del vino no esistono. Sono le donne ad aver conquistato con crescente consapevolezza un ruolo via via più importante. Nella guida Slow Wine ci sono tre donne vignaiole alla guida di aziende “chiocciola”.

Elisabetta Foradoridi Mezzolombardo nel Trentino. Dal 1984 si occupa della tenuta di famiglia e vinifica il Granato, da vigne di ottant’anni che hanno lanciato nel mondo il Teroldego. Arianna Ochipinti da Vittoria, nel Ragusano. Laureata in viticoltura ed enologia produce dal2004. harecuperato uno storico palmento che usa da sala di degustazione. Cinzia Merli conduce le Macchiole a Bolgheri , in Toscana. E’ rimasta vedova, ma non ha interrotto il sogno del marito aggiungendo una sensibilità tutta femminile. Ha bandito l’uso di prodotti chimici e le vigne sono condotte con metodo biologico. Le più vecchie risalgono nel 1984, le giovani le ha messe a dimora nel 2002 come scommessa per il futuro.

torna alla rassegna <
torna alla rassegna < 13228398021322343429pagina small.jpg
ita | eng