Rassegna Stampa

3 Marzo 2007

I Vini d’Italia 2007 - Le Guide de L’Espresso

Foradori

Elisabetta Foradori è da anni la più importante e fine interprete del Teroldego, vino che proprio grazie al valore del Granato gode oggi di visibilità e consenso internazionali. Il 2004 si caratterizza per l’alta qualità – cremosa e precisa – del frutto, benché da giovane appaia meno complesso rispetto ad altre annate. Il tempo ci dirà se le nostre valutazioni sono state eccessivamente prudenti. Sempre intrigante il profilo “muschiato” del Myrto, un bianco saporito e reattivo.

Granato 2004, 17/20 punti, 4 bottiglie

molto fruttato (note di sottobosco e confettura di more), ha attacco morbido e bella tessitura tannica

Myrto 2004, 15,5/20 punti

Teroldego Rotaliano 2004, 14,5/20 punto

torna alla rassegna <
torna alla rassegna < web - pag.jpg
1319741166web - copertina.jpg
ita | eng